La manutenzione preventiva degli stampi

Le aziende che vogliono migliorare l’efficenza del reparto manutenzione stampi, ridurre i tempi di fermo macchina ed incrementare la vita dello stampo devono abbandonare il tradizionale approccio basato sulla riparazione a favore di cicli di manutenzione preventiva.

La_manutenzione_preventiva_stampi-copertina

Manutenzione preventiva o reattiva

Le aziende proattive riparano i componenti dello stampo prima che si rompono, ingrassano gli estrattori prima che si seccano, puliscono il circuitodi raffeddamento prima che sia ostruito dal calcare. Ma principalmente capiscono qual è lo stato dello stampo e sono in grado di fare un’accurata manutenzione preventiva fornendo gli strumenti e le conoscenze adeguate ai loro tecnici.

Invece le aziende reattive si basano sulla loro capacità di riparare il guasto quando si manifesta.Sempre alla mecè dei loro stampi cercano di inseguire il guasto e di correggerlo senza compromettere la produzione.

Come organizzare la manutenzione preventiva dello stampo

Quali sono i fattori che influenzano la manutenzione, Qual è la frequenza della manutenzione, Come acquisire le informazioni tecniche per conoscere neglio lo stampo: per approfondire questi argomenti continua a leggere l’articolo: La manutenzione preventiva degli stampi.

Un pensiero riguardo “La manutenzione preventiva degli stampi

  • 6 settembre 2013 in 11:36 am
    Permalink

    Grazie per l’articolo…per ogni azienda specializzata in stampi la manutenzione è necessaria per lavorare al meglio e offrire sempre un servizio di alta qualità. Anche nel caso degli stampi vale l’adagio “prevenire è meglio che curare”!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *